By Aldo Carotenuto

Convinto che l. a. teoria psicoanalitica non sia tanto un "lungo ragionamento" quanto un acceso diverbio, un dibattito in cui ognuno è libero di esprimersi come preferisce, senza sentirsi giudicato o limitato dalla presenza di un moderatore, Carotenuto mostra al lettore il volto più autentico della psicoanalisi, riuscendo al contempo a offrirne un’illuminante definizione.
La dimensione psicoanalitica è stata sempre fumosa, aggrovigliata, contraddittoria, decisamente antipatica, ma grazie alle considerazioni di Carotenuto, sarà possibile accostarsi a essa senza il timore reverenziale che di solito accompagna (e guasta) l’approccio a story disciplina.

Show description

Read Online or Download Breve storia della psicoanalisi PDF

Similar counseling & psychology books

Terror Within and Without: Attachment and Disintegration: Clinical Work on the Edge

This monograph of the 2008 John Bowlby Memorial convention brings jointly papers by way of best individuals to the sphere of attachment and trauma that discover the potential wherein members fight to deal with publicity to battle zones, either huge scale conflicts and societal breakdown, and the family battle zones the place adults and youngsters adventure violence and sexual abuse.

Trauma and Attachment

This monograph explores questions about the relational and interpersonal facets of the hyperlinks among attachment and trauma as they emerge in medical perform, including ways that trauma is skilled emotionally and bodily within the physique and the way this is able to be expressed interpersonally within the healing come upon.

The Modern Freudians: Contempory Psychoanalytic Technique

Explores the advancements in procedure within the perform of psychoanalysis this present day.

Extra resources for Breve storia della psicoanalisi

Sample text

Ciò significa che essendo il ruolo giocato dal corpo nell’antica battaglia tra sanità e patologia davvero di primo piano, la psicoanalisi rispetta questa realtà. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che anche l’anima gioca un ruolo fondamentale, che anche la psiche sa rendersi protagonista e arbitrare l’alternanza fra benessere e disagio, fra gioia e disperazione. Ebbene, la psicoanalisi ha scelto di occuparsi di questo secondo personaggio, la psiche, l’anima, ma non rinnega l’esistenza e la funzione dell’altro: il corpo.

E come dobbiamo leggere quelle accuse mosse contro la validità della psicoanalisi in nome della sua presunta "infalsificabilità"? Con un piccolo saggio scritto prima della sua improvvisa scomparsa, Franco Fornari getta un fascio di luce sul nostro dilemma. Metodo psicoanalitico e falsificazione dell’infalsificabile (1985) infatti, è un breve lavoro che nella sua fugace immediatezza – una nota redazionale riferisce come lo stesso Fornari sia stato colto dalla morte prima di poterlo rivedere e correggere – appare di estrema lucidità.

Pertanto, l’accusa di "autofraintendimento scientistico" proposta da Habermas – e riproposta da Ricoeur nel 1981 – viene respinta e confutata da Grünbaum. Ma ciò, come vedremo, non implica che quest’ultimo abbia giudicato "scientifica" la teoria psicoanalitica freudiana. Infatti, nonostante la violenta critica mossa ai rappresentanti dell’ermeneutica e alle idee di Popper, Grünbaum propone una lettura della psicoanalisi che certamente non la "riabilita" più di tanto. Egli è infatti del parere che la psicoanalisi sia sì una scienza, ma una "scienza fallita".

Download PDF sample

Rated 4.43 of 5 – based on 46 votes